ir e venir quando si usa

Differenza tra IR e VENIR in spagnolo

Iverbi IR e VENIR in spagnolo possono creare un po’ di confusione a un italiano che sta imparando spagnolo; vediamo perché e quando usare ir e quando venir in modo corretto:

IR significa andare

VENIR significa venire

Tendenzialmente si usano nello stesso modo in cui si usano in italiano, ad esempio:

IR:

Yo voy a la escuela = Io vado a scuola

Mañana mi hermano irá al gimnasio = Domani mio fratello andrà in palestra

Vamos al cine esta noche? = Andiamo al cinema stasera?

 

VENIR:

Yo vengo de Alemania = Vengo dalla Germania

Tendría que venir en este parque más seguido = Dovrei venire in questo parco più spesso

 

IR e VENIR in spagnolo: differenze con l’italiano

Fin qui tutto normale. Ci sono però delle situazioni quotidiane, e quindi molto comuni, in cui mentre in italiano si usa “venire”, in spagnolo si usa “ir”. Questo perchè IR viene sempre usato quando una persona se ne va dal luogo in cui si trova. VENIR si usa sempre quando una persona da un luogo lontano verso il luogo in cui ci troviamo. Vediamo qualche esempio classico.

Esempio 1

Esta noche vamos a tomar una cerveza. Quieres venir con nosotros? = Stasera andiamo a bere una birra. Vuoi venire con noi?

Sí, voy yo también = Sì, vengo anch’io.

Come vedi, mentre in italiano diciamo “vengo”, in spagnolo diciamo “voy”. Questo perché stiamo andando in un luogo diverso da quello in cui siamo. Ci stiamo allontanando.

Esempio 2

Mañana voy a tu casa para estudiar = Domani vengo a casa tua a studiare

Di nuovo, si usa “ir” perché io sono qui e mi devo recare in un altro luogo.

Esempio 3

Se qualcuno ti bussa alla porta, dirai “Voy!”, mentre in italiano diremmo “arrivo” o “vengo”

 

All’inizio sembra strano, nonostante questo modo di usare “ir” abbia molto più senso di quello che usiamo in italiano. Ma non preoccupatevi, con il tempo vi verrà naturale e vi sembrerà strano usare qualcosa che non sia il verbo ir.

RICAPITOLANDO:

IR = quando dal punto in cui ti trovi vai verso un punto lontano

VENIR = quando da un punto lontano ci avviciniamo

 

Se questo articolo ti è stato utile, condividilo sui tuoi social, mi faresti un grande favore! Se hai domande chiedi pure qui sotto o inviami un’email

Articolo creato 125

2 commenti su “Differenza tra IR e VENIR in spagnolo

  1. A mio avviso l’esempio nr. 1 non sta in piedi logicamente; con il significato che voi date di Ir e Venir. La birra che si vuole andare a prendere dove sta, in quale posto sta? Immagino in un posto diverso da quello in cui risiedono coloro che pongono la domanda. Ma la birra non può andare da coloro che pongono la domanda. E’ più comprensibile l’amico che aderisce alla domanda usando il verbo Ir in quanto effettivamente si sposta (verso un luogo).
    Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti.

    1. Buongiorno e grazie per il commento. Il punto del primo esempio era la risposta più che la domanda, dato che si usa un verbo diverso rispetto all’italiano, ma cerco di essere più chiara.

      Se ti riferisci al fatto che gli amici dicano “quieres venir” è perché “venir” si usa (in generale) per indicare che da un punto lontano ci si muove verso un punto, ci si avvicina. Quindi i ragazzi chiedono all’amico che è lontano di muoversi dalla sua posizione e venire verso di loro, avvicinandosi. Mentre lui risponde “voy” perché indica che dalla sua posizione si sposta verso una destinazione lontana.

      Spero di essere stata più chiara. Buona giorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto