d eufonica e o ed a o ad

E o ed – a o ad – o od od? La D eufonica

A volte alle congiunzioni “e”, “o” e alla preposizione “a” viene aggiunta una D cosiddetta eufonica. Ma quando bisogna usarla? Il suo uso è sempre corretto? Facciamo un po’ di chiarezza.

Perché esiste la D eufonica?

Prima di tutto vediamo di capire perchè esiste. Questa D viene dal latino, lingua in cui la “e” congiunzione era et, la “a” preposizione era ad e la “o” congiunzione era aut. Quando il latino pian piano si è trasformato in italiano, la D dopo la congiunzione/preposizione è rimasta, a volte andando a sostituire la T (ed invece di et). Il nome “eufonica“, invece, deriva dal greco e significa “bel suono”, proprio perchè questa D veniva usata solo quando la parola che seguiva la e/a/o iniziava per vocale. Ecco qualche esempio

  • Ed allora invece di e allora
  • Od anche invece di o anche
  • Ad oltranza invece di a oltranza

Il suono di due vocali di seguito non suonava bene, quindi si aggiungeva una D per evitarlo.

La D eufonica oggi – e o ed, a o ad, o od od

Dato che una lingua è in costante mutamento, ciò che era considerato uno standard 50 anni fa non necessariamente lo è anche oggi. Infatti, attualmente si consiglia di usare la D eufonica solo quando la parola che segue la congiunzione/preposizione inizia per la stessa vocale (basti vedere il titolo di questo articolo).

  • Io ed Elena (e+e). 
  • Sono ad Ancona (a+a). 
  •  Ieri od oggi (o+o). 

Mentre se la vocale è diversa la D non va. 

  • Io e Andrea (e+a).
  • Sono a Otranto (a+o).
  • Dieci o undici (o+u).

Notiamo anche che la versione “od” è la meno usata e parlando preferiamo dire “ieri o oggi” invece di “od oggi”, oppure “settembre o ottobre” invece che “od ottobre”. 

Eccezioni

A questa “regola non scritta” ci sono delle eccezioni, come ad esempio… ad esempio. Pur iniziando con una vocale diversa, tutti usano la D eufonica, proprio perché forma un bel suono. Nessuno direbbe mai “a esempio”. 

Usare la D eufonica con le parole che iniziano per vocale diversa

È un errore usare ed, ad, od prima di parole che iniziano con una vocale diversa? No. Non è un errore vero e proprio. Tuttavia, si tratta di una regola generalmente usata nei libri e nelle redazioni dei giornali. Probabilmente la D eufonica cadrà sempre più in disuso fino a diventare talmente arcaica da essere considerata un errore. Fino a quel momento potrai usarla anche con le parole che iniziano per la stessa vocale. 

Articolo creato 108

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto