Fuga dalle croccole

Anche questa volta sono salva. Ce l’ho fatta, sono scampata alla terribile tortura delle croccole.

Cosa sto dicendo?

Allora, non so voi, ma io ho sempre una scatola di croccole o di filetti di platessa in freezer. Dato che però a me il pesce non piace moltissimo, si verifica sempre questa scena:

“Cosa farò da mangiare stasera?” – Apro il frigo e mi accorgo che la carne l’ho cucinata ieri. La pasta l’ho mangiata a pranzo… cosa posso fare? Apro il freezer.

Ed eccole lì. 

Malefiche.

Mi guardano come a dire “stasera ti tocca”. Le puoi sentire sogghignare nella loro scatola ormai ricoperta di ghiaccio. Le croccole GODONO quando sono l’unica alternativa per mangiare. Ti prendono pure in giro: “Avresti dovuto fare la spesa oggi pomeriggio, quando avevi tempo. Ora sono le 20.00. Hai voluto aspettare fino all’ultimo per fare la spesa? E adesso ti becchi le croccole! MUAHUAHUAHUA!”.

Le croccole possono essere molto crudeli.

Che poi io dico “croccole”, ma in realtà possono essere filetti di platessa, o i classici bastoncini. Ma io per comodità chiamo tutto “croccole”. Come quando si dice “scottex” per un qualsiasi rotolo da cucina di sottomarca dell’Eurospin.

Quindi mi sono ritrovata ieri sera a dover preparare la cena alle 20.00 passate. In casa non ho molto perché “Sì, la spesa la faccio lunedì. Tanto qualcosa da mangiare c’è sempre”. Certo che c’è, ma sono le CROCCOLE!

Ma perché le continuo a comprare, se poi non le voglio mangiare? La verità è che non lo so nemmeno io. Mentre sono al discount dei poveri a fare la spesa penso: “Riso, formaggio, Yogurt, olio, uova, farina, frutta, verdura, pane. E poi qualcosa di veloce da fare per i giorni in cui non ho tempo/voglia di cucinare. Qualcosa da buttare in padella/forno al volo”. E mi dirigo ai freezer. Ed è lì che le vedo. Confezioni di filetti di platessa, di filetti di merluzzo, di bastoncini, medaglioni e chi più ne ha più ne metta. E penso “Sì, non sono buonissimi, non sanno molto di pesce. E poi il pesce fa bene. Dai, comprali, così quando hai fretta prendi due croccole, le sbatti in padella e la cena è salva”.

Io sono stupida. Perché poi succede come ieri sera.

La fuga dalle croccole

Ore 20.00 circa. “Cosa facciamo da mangiare?”. Io e il mio compagno ci avviciniamo al frigo per procacciarci del cibo. Semivuoto. Allora apriamo il freezer e ci appare l’inquietante scatola blu, in freezer da settimane perché “no, stasera facciamo una bistecchina, le croccole le lasciamo per un altro giorno”. “No, stasera faccio io la pizza, la platessa la lasciamo per un’altra volta”. “No, stasera mangio il cartongesso della libreria, le croccole no”. Ma quando finisci anche il cartongesso, le croccole sembrano l’unica opzione possibile.

O forse no?

Ci guardiamo, guardiamo il freezer, ci guardiamo nuovamente e all’unisono esclamiamo: “Cena fuori?”.

E quindi tutto quello che ho risparmiato andando al discount dei poveri lo spendo per una modesta cena fuori, pur di evitare le croccole. Questa volta però abbiamo imparato la lezione: non le compreremo più.

Lo so, il pesce fa bene, ha le vitamine, tutto quello che volete, ma io proprio non lo sopporto. Soprattutto se adesso non li fanno più insapore/inodore. Se prima li tolleravo proprio perché “non sapevano di pesce”, adesso -non importa quale sia la marca o sottomarca- sanno di pesce. E questo non riesco a tollerarlo.

Sono davvero riuscita a scappare dai filetti di platessa?

No. Sembra facile scampare a questa triste sorte e a volte pensi anche di esserci riuscito. La verità è che ormai le hai comprate e te le devi beccare.

Quindi è con sommo dispiacere che vi annuncio che oggi a pranzo…. ho mangiato i filetti di platessa.

Un minuto di silenzio.

Però li ho sommersi di roba per non sentire il sapore. Ha funzionato solo parzialmente. Questa sarà l’ultima scatola che consumerò.

Quindi. Cosa vi voglio dire con questo post? 

Non saprei, probabilmente che non mi piacciono le croccole.

Articolo creato 99

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto